Che cos’è l’ecografia urologica e come si svolge?

L’ecografia urologica permette di valutare lo stato di salute di prostata, reni e vescica, e di monitorare anche l’evolversi di patologie già accertate.

La visita specialistica dall’urologo viene quasi sempre vissuta in modo assai imbarazzante, soprattutto per gli uomini, ma non si tratta di una procedura certo dolorosa e neppure invasiva.

La visita urologica viene generalmente richiesta dal proprio medico di medicina generale per accertare:

  • disturbi della minzione (l’atto di espulsione dell’urina);

  • infezioni delle vie urinarie (uretra, vescica, ureteri, reni);

  • ipertrofia prostatica di tipo benigno;

  • calcolosi dell’apparato urinario (uretra, vescica, ureteri, reni);

  • disturbi legati alle funzioni degli organi genitali (funzioni sessuali e riproduttive);

  • neoplasie (tumori) della prostata nel maschio e altre degli organi dell’apparato urinario maschile e femminile;

  • prostatiti acute e croniche;

  • infezioni agli organi genitali maschili e femminili;

  • infertilità di coppia e deficit dell’erezione.