Cosa sono le onde d’urto?

Da un punto di vista fisico si tratta di onde acustiche ad alta energia, cioè impulsi pressori della durata di una brevissima frazione di tempo che generano una forza meccanica diretta.
Lo scopo primario dell’impiego delle onde d’urto è la stimolazione dei processi riparativi ossei e la creazione di meccanismi anti-infiammatori e analgesici sui tessuti molli.

In quali patologie sono utili?

Le onde d’urto possono essere impiegate per contrastare le seguenti patologie:

  • pseudoartrosi
  • ritardo di consolidamento di fratture
  • tendiniti varie (spalla, rotula, achillea…)
  • epicondiliti (“gomito del tennista”) ed epitrocleite
  • sperone calcaneare
  • pubalgia
  • borsiti
  • contratture e stiramenti

Quali sono i benefici?

La terapia con onde d’urto provoca una risposta da parte dei tessuti sofferenti in modo tale che siano stimolati a auto-ripararsi tramite fenomeni di diminuzione degli aspetti ossidativi e infiammatori, la neoangiogenesi locale e la stimolazione dell’attività biologica delle cellule interessate dalla patologia.