In cosa consiste?

Un incontro fondamentale per l’inquadramento fisiopatologico e dello stile di vita della persona che richiede la visita, serve ad individuare il corretto approccio dietetico e instaurare un rapporto basato sulla fiducia e complicità sono passi essenziali per raggiungere gli obiettivi desiderati e ottenere i migliori risultati a breve e lungo termine.

Come si svolge la visita dietistica?

La visita dietistica-nutrizionale dura circa un’ora e prevede:

  • anamnesi generale

  • valutazione dello stile di vita della persona

  • rilevazione dei dati antropometrici (peso, altezza, calcolo del BMI, circonferenza vita)

  • valutazione dello stato nutrizionale e della composizione corporea attraverso bioimpedenza (massa grassa, massa magra, stato di idratazione)

  • calcolo del metabolismo basale e dei fabbisogni di energia e nutrienti

  • definizione degli obiettivi del trattamento

  • elaborazione del programma motorio e dietetico-nutrizionale personalizzati.

Ad ogni successivo controllo periodico, lo specialista valuta l’andamento della terapia dietetica, le eventuali problematiche riscontrate e le possibili modifiche da apportare al programma; dà inoltre al paziente informazioni utili su educazione alimentare e attività fisica.

 

Cosa portare alla prima visita?

  • impegnativa del medico di base per “visita dietistica”

  • risultati degli esami del sangue più recenti

  • eventuali referti medici su disturbi e patologie varie.