Cos’è la Visita Urologica?

La visita specialistica dall’urologo non è né dolorosa né invasiva, non vi è alcun motivo per viverla come un momento di imbarazzo. La visita urologica è utile per verificare la presenza di patologie o disfunzioni, tra cui:

  • infezioni delle vie urinarie

  • disturbi al momento dell’espulsione urina (minzione)

  • calcolosi delle vie urinarie

  • infezioni genitali maschili e femminili

  • tumori della prostata (uomo)

  • ipertrofia prostatica benigna

  • prostatiti acute e croniche

Visita Urologica per uomini

Lo specialista valuta la zona genitale esterna e il basso addome. Importante è anche l’esplorazione rettale per la palpazione della prostata. Si consiglia che gli uomini con più di 50 anni si sottopongano una volta ogni 12 mesi a una visita urologica, proprio per prevenire le malattie della prostata.
La visita urologica permette all’urologo di esaminare la grandezza della ghiandola, la presenza di eventuali zone di consistenza aumentata riconducibili alla presenza di neoplasie maligne e di dolori riferibili a infiammazioni (prostatiti).

Visita Urologica per donne

La visita urologica per la donna somiglia molto a una visita ginecologica. Viene richiesta per valutare l’esistenza di prolassi (discesa degli organi dalla loro sede naturale) della vescica associati a quelli uterini e nella valutazione di incontinenza urinaria.

Per questo esame è consigliato presentarsi con la vescica piena.
Non è raro che per esaminare meglio gli organi dell’apparato urinario venga richiesta dall’urologo una successiva ecografia del basso addome con o senza sonda intravaginale.